Stampa

mappa

Oggi sul parco splende un magnifico sole che prova ad asciugare le pozze del temporale notturno. L'umidità esce dai boschi e forma quasi una sottile nebbia che tinge il parco di grigio e bianco donandogli un'atmosfera magica e misteriosa al tempo stesso.
Alessandra, Irene ed io ci incamminiamo verso le scuole Parco Nord, dove ci aspettano gli amici di oggi: le classi 3°A e 3°E della scuola primaria Galli.
Dopo un breve saluto ci dirigiamo verso l'Area Didattica Natura. Durante il tragitto mi raccontate che siete gli unici ad essere venuti a piedi a scuola! "Gli altri, sfaticati, hanno preso il pullman.."mi spiega uno di voi...

Giunti in Area Didattica Natura ci dividiamo: la 3°E con me e Irene. 
Come avete notato, oggi con noi c'è una nuova persona: Irene. E' una ragazza che lavora per un anno al parco e vuole imparare a fare la guida! Impegniamoci tutti per aiutarla!
Ma, iniziamo: chi si ricorda cosa abbiamo fatto la scorsa volta? Raccontate che avevamo fatto una caccia al tesoro usando una mappa e una bussola. In questa caccia dovevate trovare dei luoghi dell'Area Didattica Natura: nonno ciliegio, poco fico, la pozza dei rospi...E molti altri!
"Poi alcuni erano difficili da trovare e siamo andati insieme a cercarli" continuate la spiegazione. Vero e quali erano i luoghi difficili? Pioppone pipistrello, poco fico, il e lì e la pozza dei rospi.
Ma, per oggi, vi avevo dato dei compiti: vediamo se li avete fatti tutti!
Una di voi mi consegna una busta trasparente con dentro:
- dei disegni. Sono quello che pensate siano i bunker: sei nascondigli segreti super tecnologici;
- una ricetta di una torta con i fichi freschi: slurp! Che buona! Da leccarsi i baffi! Peccato non ci sia la torta vera!;
- due storie d'amore: ma d'amore tra dinosauri!
Bravi! Bel lavoro e ottima fantasia!

 sg galli3e1bis

Mi consegnate anche il seme: lo avete colorato e dentro avete inserito i vostri desideri per il parco. Ci sono piscine per animali, case sugli alberi, aiuole fiorite e parchi giochi più grandi! Irene ed io porteremo queste idee al capo del parco: chissà che qualcuna di questa venga realizzata!

 sg galli3e2bis

Ora è il momento di giocare! Pronti? L'altra volta abbiamo esplorato l'Area Didattica con bussola e mappe. Oggi, avremo sempre la stessa mappa, ma senza bussola: sì, perchè ormai conoscete questo posto in lungo e in largo, insomma come le vostre tasche! Oggi, sempre divisi a gruppi, dovrete scoprire 2 nuovi luoghi. Ogni gruppo dovrà scegliere 2 posti speciali dell'Area Didattica Natura, segnarli sulla mappa, dar loro un nome e fare una piccola descrizione. Quest'ultima servirà dopo quando ci si scambierà le mappe!

Tutti pronti? Si comincia! 

Prima di tutto guardate bene la mappa per capire come orientarvi...

 sg galli3e3bis

Poi, trovato un nuovo punto, lo nominate e lo collocate sulla mappa...

 sg galli3e4bis

Ottimo lavoro bambini! Ecco qui il risultato finale:

 sg galli3e5bis

I punti del primo gruppo sono:

- Gigafiò: è un po' gigante, alto e colorato di due colori. Le api ci stanno vicino, fanno il loro lavoro e tornano a casa loro...

- Bucatronchi: poveretto è bucato, in mezzo un bruco ho trovato!

I nuovi luoghi del secondo gruppo sono:

- Il pozzo delle rane: un ponte dove ci sono piccole rane.

- Posto delle rocce: una trappola...

Il terzo gruppo ha trovato i seguenti punti:

- L'albero dai mille anni: è un albero, ma non ha le foglie.

- Tubicino: è vicino alla casa di qualcuno. Ha la forma del bastoncino di Natale.

Infine, i due punti del quarto gruppo sono :

- Cancello fra gli alberi: è vicino ad un tronco caduto e porta in un mondo perduto...

- Piazza fiorita: è vicino agli zaini e sul tappeto sono piantati.

Ottimo lavoro bambini!

Adesso ci scambiamo le mappe, quindi ogni squadra dovrà trovare i due nuovi punti di un'altra squadra...

Diamo inizio alla ricerca!

 sg galli3e6bis

Siete stati molto bravi! Seguendo gli indizi e la mappa, tutti hanno trovato i nuovi luoghi speciali!

Adesso, una squadra per volta, ci mostra uno solo dei propri luoghi inventati e ci legge l'indizio...

Ecco qui il cancello fra gli alberi...

 sg galli3e7bis

...l'albero dai mille anni...

 sg galli3e8bis

...il bucatronchi...

 sg galli3e9bis

...ed infine il posto delle rocce...

 sg galli3e10bis

Quest'ultimo luogo si trova vicino ad un piccolo specchio d'acqua. Qui, se aguzziamo bene gli occhi, possiamo vedere tantissime rane immobili, sul pelo dell'acqua, a prendere il sole! 

 sg galli3e11bis

Però, avvicinandoci, le abbiamo disturbate, infatti hanno smesso di gracidare...

Se, invece, ci spostiamo un pochino più in là, udiamo nuovamente un bel concerto! Questo è il periodo dell'anno in cui le rane "cantano" moltissimo perchè sono alla ricerca di un compagno!

Ora è giunto il momento di andare alla scoperta dei bunker! Copritevi bene e iniziamo a scendere le scale...

 sg galli3e12bis

I bunker sono dei rifugi antiaerei che sono stati costruiti tantissimi anni fa. Nel periodo della Seconda Guerra Mondiale, tra il 1939 e il 1945, qui c'era la fabbrica della Breda che costruiva armi e aerei da guerra. La guerra iniziò quando il dittatore tedesco Hitler decise di invadere i Paesi confinanti. Durante il conflitto si crearono due fazioni distinte: Germania, Italia e Giappone contro Francia, Inghilterra e Stati Uniti d'America.  Proprio in questo periodo, dove ora c'è il Parco Nord; vennero costruiti i bunker per dare rifugio agli operari della fabbrica Breda in caso di bombardamento. 

Percorrendo il tunnel sotterraneo possiamo osservare alcune rappresentazioni dei bombardamenti avvenuti nel corso della seconda guerra mondiale...

 sg galli3e13bis

Ci sediamo sulle panche lungo il percorso e facciamo alcune considerazioni. Vi chiediamo di provare a chiudere gli occhi per qualche secondo e di provare ad immedesimarvi negli operai che, in caso di bombardamento, trovavano rigugio in queste buie gallerie. Quali sensazioni provereste? Ecco le vostre risposte:

Paura per le bombe - paura - angoscia- angoscia- angoscia- angoscia - angoscia- paura che le bombe mi facciano male - paura di morire - angoscia - angoscia- tranquillità perchè mi trovo in un luogo sicuro - angoscia per paura di morire e che crolli tutto - angoscia - niente - un po' di paura di morire, angoscia e un pizzico di tranquillità - angoscia di morire - tristezza per la fabbrica ed il lavoro - an goscia perchè si rischia di morire - tristezza e angoscia perchè ho paura di perdere amci e famiglia.

Dopo queste considerazioni sul passato, risaliamo le scale e torniamo al presente... e alla luce del sole!

Qui finisce l'attività di oggi! Speriamo tanto che vi siate divertiti! 

Grazie di essere stati con noi e speriamo di vederci anche l'anno prossimo!

Buon rientro! Un saluto dal Parco Nord!

Visite: 100