Pomeriggio caldo al Parco Nord, flebile brezza che scuote le fronde dei pioppi e qualche nuvola bianca in cielo. Ecco il luogo che fa da cornice all'uscita di oggi. Marta, Massimo ed io ci dirigiamo, subito dopo pranzo, verso il centro civico di Bresso. Lì, attendiamo gli amici in visita oggi: due classi seconde della scuola primaria Giovanni XXIII! Non dobbiamo attendere molto nel parcheggio che, in men che non si dica, vediamo la prima coppia della fila sbucare da dietro l'angolo del centro civico: benvenuti! 
Dopo un veloce saluto ci incamminiamo verso il lago di Bruzzano. Lì, ci dividiamo e iniziamo il nostro lavoro!

Con la 2°B ci mettiamo in cerchio all'ombra di una grossa quercia, una nostra vecchia conoscenza! "Sì, è quella di questo inverno! Ma come è cambiata! E' verde! E le galle non si vedono più!" esclama uno di voi. Vero, sono nascoste dall'erba che ormai copre il prato...Ma, bravi, vi ricordate delle galle! Di cos'altro abbiamo parlato? "Di alberi...abbiamo conosciuto la quercia, il nocciolo, il biancospino e il pioppo" Esatto! In inverno siamo andati alla scoperta di 4 alberi e abbiamo cercato di imparare le loro caratteristiche. 
Oggi, andremo alla ricerca di quegli stessi alberi: chissà come la primavera li avrà cambiati! Ma prima, vediamo cosa avete portato con voi...
A scuola, avete realizzato dei disegni: ognuno ha rappresentato l'albero che vorrebbe...
...c'è l'albero degli spaghetti ..."amo tanto quel tipo di pasta" dice Roberto

 br giovannixxiii2bbis1

... c'è l'albero degli elementi..."Sì, con mio fratello giochiamo alla lotta degli elementi. Sarebbe bello avere un posto che li crea" dice Matilde...

 br giovannixxiii2bbis2

...c'è l'albero delle vongole! "Sono il mio piatto preferito!" esclama Jacopo

 br giovannixxiii2bbis3

Ma ci sono molti altri alberi: quello degli orologi, quello dello zucchero fialto, quello dei fiori che non appassiscono mai, quello dell'arcobaleno, quello delle ciliegie infinite...e chi ne ha più ne metta!
Sarebbe bellissimo ci fossero anche al Parco...Ed infatti, nel seme dei vostri desideri, avete messo proprio questo come desiderio! Sarebbe un parco con alberi strani dove i bambini potrebbero divertirsi un sacco! "E anche mangiare" ...certo, visto che c'è l'albero della pizza!!!
Bene, ora è il momento di iniziare la ricerca! Dovremo, divisi a gruppi (gli stessi della volta scorsa), ritrovare i tre alberi : la quercia, il nocciolo e il biancospino!
Via! Ci avviciniamo alla quercia e vediamo, come avevamo visto prima, che è verde e le galle non si trovano più a terra...e nemmeno le ghiande! Le avrà mangiate un topolino o uno scoiattolo!
Proseguiamo e andiamo dal nocciolo: è completamente diverso! Non ha più i fiori gialli che sembravano vermi: è ricoperto da foglie verdi morbidose!
Arriviamo dall'amico biancospino: non ha più le bacche rosse, ma delle foglie a onde e qualche fiore non ancora sbocciato!
Ottimo! Siete riusciti a trovare il vostro albero senza nessuna difficoltà!
Ora, ognuno di voi, dovrà raccogliere una foglia del suo albero e costruire un amuleto. Si narrà, infatti, che se si costruisce un amuleto con una foglia di un albero, questo ci regala la sua proprietà: la foglia di quercia ci darà la forza, quella di biancospino il coraggio e quella di nocciolo la saggezza!
Allora armiamoci di colla vinavil e ..all'opera!

 br giovannixxiii2bbis4

Bene, ora è giunto il momento di consocere un nuovo amico...

 br giovannixxiii2bbis5

Non vi dico come si chiama, ma, facendo un cerchio attorno a lui, provate a concentrarvi e a trovare una caratteristica che ha solo quest'albero. Una caratteristica che ci permette di distinguerlo da una quercia, da un pioppo, da un nocciolo. Come ha le foglie? E la corteccia?
Scrivete le caratteristiche su un foglio e quelle che saltano di più all'occhio sono:
- le foglie lanceolate;
- le foglie che hanno un bordo solo poco seghettato;
- le foglie che sono di colore verde acceso nella pagina superiore e verde chiaro in quella inferiore;

 br giovannixxiii2bbis6

- la corteccia con le rughe;
- la corteccia ruvida;
- la corteccia sfumata;
- la corteccia di due colori: grigio e marrone.

 br giovannixxiii2bbis7

Bravi! Ottimi osservatori! Questo amico verde si chiama SALICE! Pensate, insieme al pioppo è un albero che ama vivere nei posti con molta acqua e infatti è stato piantato proprio vicino al canale!
Bene! Ora è giunto il momento, dopo aver conosciuto alcuni alberi del parco, di costruire quello della 2°B da lasciare al parco. E come? Raccogliendo rametti e posizionandoli per terra facendo fusto, rami e radici...

 br giovannixxiii2bbis8

..ed ecco il vostro albero!! Ha delle radici molto fitte e i rami sembrano delle braccia di un'antenna!

 br giovannixxiii2bbis9

Ma, vi svelo un segreto...non lo abbiamo costruito solo per lasciarlo al parco...ma anche per divertirci...E come? Proviamo a percorrerlo dalle radici alla chioma saltando a piedi uniti! Attenzione, però, non dovrete toccare i rami! 
C'è chi fa salti da canguro...

 br giovannixxiii2bbis10

...e chi atterra senza fatica...

 br giovannixxiii2bbis11

 Ma ora ancora più difficile! Facciamo la cariola: nè le mani di chi sta a terra, nè i piedi di chi guida devono toccare i rami!
Forza portatore di cariola! Fai vedere i muscoli!

 br giovannixxiii2bbis13

...c'è chi anche, tra grasse risate e con i manici della cariola un po' corti, arriva alla fine!

 br giovannixxiii2bbis14

 Bravi conoscitori di alberi! Purtroppo è giunto il momento di salutarci. Prima però, salutiamo il nostro nuovo amico, il salice, gridiamo un forte arrivederci al parco e...in marcia verso la scuola!!!