In questa bellissima giornata di sole raggiungiamo in classe i vecchi amici della 3D... Ci sembrate tutti molto entusiasti, quindi chiudete subito i vostri quaderni di matematica e iniziamo!

Noi siamo Alessandra e Irene....ben ritrovati amici! È trascorso un intero inverno dall'ultima volta che ci siamo visti ed in questo periodo siete stati molto produttivi!

Cominciamo subito a vedere qualche vostro lavoro...

L'ultima volta vi avevamo lasciato due vasetti di terra, raccolta nel bosco. Di uno di questi dovevate prendervene cura, mentre l'altro dovevate lasciarlo in disparte senza prendervene cura. Quali differenze avete notato?

Ci raccontate che, nel vaso di cui vi siete presi cura, sono cresciute delle piantine. Questo perchè la terra del bosco ospitava alcuni semini, che grazie all'acqua sono germogliati! Al contrario nel secondo vaso non avete notato cambiamenti. 

Poi, ahimè, le tre piantine cresciute nel primo vaso sono morte a causa del caldo dei caloriferi e delle vacanze pasquali! Non preocupatevi, quando usciremo restituiremo al bosco la sua terra e con il tempo nasceranno nuove piantine, di cui la natura si prenderà cura.

Durante l'ultima uscita avete raccolto tanti semi, che poi avete osservato e analizzato...

Siete stati davvero bravi e molto precisi! Ci fate anche vedere un quadernetto, sempre di vostra realizzazione, in cui spiegate come si spostano i semi....

...i semi più leggeri, come quelli del tarassaco e dell'acero, vengono trasportati attraverso il vento. Altri semi si trovano nei frutti che vengono mangiati dagli animali, grazie ai quali vengono dispersi. Altri ancora possono essere dispersi attraverso l'acqua.

Adesso è arrivato il momento di uscire per osservare i cambiamenti che sono avvenuti nel Parco rispetto all'ultima volta...quindi, prendete le vostre felpe e usciamo!

Ci mettiamo subito in cerchio nel grande prato vicino alla scuola e notiamo subito come sia tutto più verde! Gli alberi, con l'arrivo della primavera, si sono riempiti di foglie!

E a proposito di alberi, un compito che vi avevamo lasciato era quello di fare una mappa di parole intorno alla parola ALBERO. Proviamo, quindi, a guardarlo insieme...

mi cesari3D4bbis

...avete scritto molte parole: fiori, stagioni, radici, acqua, vita, inquinamento, anidride carbonica, sole, resina, tronco, chioma, semi, frutti, fredo, fruscii, bosco e molte altre! 

Ci soffermiamo a fare qualche ragionamento, soprattutto in merito alla parola inquinamento...infatti le piante diventano un'importantissima barriera contro l'inquinamento. Inoltre, grazie ad un processo chiamato fotosintesi, le piante trasformano l'anidride carbonica e l'acqua (che assorbono dal terreno grazie alle radici) in zucchero e ossigeno, che poi rilasciano in ambiente. Questo processo avviene solo in presenza di luce.

Quindi le piante sono fondamentali perchè producono l'ossigeno che ci permette di respirare. Inoltre si trovano alla base della catena alimentare e quindi strettamente correlate ad ogni essere vivente!

Adesso è giunto il momento di conoscere un nuovo albero, un nuovo amico!

Dopo qualche ricerca, eccolo trovato!

Però, prima di iniziare a conoscerlo facciamo una bella merenda e leggiamo i vostri sogni racchiusi all'interno del Grande Seme decorato da voi... 

mi Cesari3D17bis

...ci sono sogni riguardanti il Parco, come ad esempio: vorrei il Parco senza macchine - vorrei che il Parco Nord fosse meno inquinato - vorrei più fiori e animali al Parco....

Poi ci sono i sogni riguardanti il futuro di ogni songolo bambino...c'è chi vorrebbe fare il poliziotto, chi la parrucchiera, chi la cantante, chi l'assistente al canile, chi l'ingegnere, chi il panettiere, chi la pittrice e chi vorrebbe fare l'elettromedicale...insomma sono tutti sogni bellissimi! Ci auguriamo di vero cuore che si realizzino!

Finito questo bel momento, ci sediamo tutti attorno al nuovo albero e iniziamo ad osservarlo...

Secondo voi com'è questo albero? Che caratteristiche ha? Ecco le vostre risposte: possente- bello- con le foglie- ampio- imponente- con tante foglie- naturale- maestoso- bianco- forte- chiaro- alto- robusto- a macchie- grande- con poco muschio- stretto- tanto muschio- argentato- verde- lungo- foglie verdi- abitato (per via della cassetta nido per uccelli).

Ora, invece, cosa vedete? Cosa vi colpisce di più, guardandolo? Ecco le vostre risposte: foglie chiare- casa sull'albero- corteccia bianco/grigia- fili verdi- foglie leggere- foglie lucenti- macchioline bianche- colori scuri- senza frutti- corteccia ruvida- foglie mangiucchiate- senza fiori- prima parte del tronco coperta da erba- tronco schiaccioato- tronco striato- rami lunghi- tronco ruvido- pieno di luce- foglie più scure e più chiare- macchioline bianche- foglie con le punte- rami fini.

Ottimo lavoro! Questo che avete appena descritto è un pioppo, il pioppo bianco, chiamato così per via della sua corteccia grigio chiara, quasi bianca...

Le foglie presentano un picciolo molto lungo ed è per questo che si muovono molto in presenza di vento. Inoltre, da una parte le foglie sono di colore verde scuro e dall'altra presentano una fitta peluria biancastra...

I semi vengono dispersi attraverso il vento grazie alla presenza di filamenti pelosi...sono quei batuffoli bianchi che vediamo in primavera e che cospargono i prati dando la sensazione che sia nevicato!

Adesso ci dividiamo in tre gruppi ed ogni gruppo dovrà andare alla ricerca di un albero che abbia almeno due delle caratteristiche che prima ci avete elencato. 

Il primo gruppo dovrà trovare un albero ABITATO e con COLORI SCURI; il secondo gruppo dovrà cercare un albero A MACCHIE con FILI VERDI; il terzo gruppo dovrà andare alla ricerca di un albero ARGENTATO con FOGLIE A PUNTA.

Tutti pronti? Inizia la ricerca...

...e si osservano i minimi dettagli...

Quando tutti hanno trovato il proprio albero, ogni gruppo ci guida verso la nuova pianta...

Ecco qui l'albero con colori scuri e abitato. Questa è una quercia con una corteccia molto scura, "abitata" dall'edera e anche dai pipistrelli, perchè quella che vediamo in cima è una casetta creata apposta per ospitare i pipistrelli del Parco Nord!

Poi ci dirigiamo verso l'albero a macchie e con fili verdi...

Le macchie e i fili verdi che possiamo osservare sul tronco sono dovuti alla presenza di muschi e licheni. I licheni sono delle forme di vita formate da un'alga e un fungo i quali non possono fare a meno l'uno dell'altra! Questo rapporto tra alga e fungo è chiamato simbiosi. I licheni sono molto sensibili all'inquinamento, infatti la maggior parte vive in luoghi in cui l'aria è pulita!

È giunto il momento del terzo albero: argentato con foglie a punta...ed eccolo qui...

Questo è un giovane acero saccarino con un tronco argentato e foglie palmate a punta!

Si conclude qui l'attività di oggi...ci pare di capire che vi sia piaciuta molto...c'è chi l'ha trovata emozionante, chi fantastica, chi avventurosa, chi divertente, chi curiosa, insolita e preziosa! Insomma...da rifare!

Siamo contente che abbiate trovato questa esperienza molto bella ed interessante! Grazie della bella mattinata passata insieme!

Vi accompagnamo verso scuola e ci salutiamo...

...ciao a tutti! Ci vediamo l'anno prossimo!!