Stampa

sensi

Un tiepido pomeriggio accoglie i piccoli amici della classe 1°A. Arrivate puntualissimi al cimitero di Bruzzano: punto di ritrovo di oggi.
La classe è decimata dall'influenza: ci sono ben 8 assenti! "Non importa, poi raccontiamo noi tutto ai nostri compagni" esclama uno di voi
Ci incamminiamo verso il parco costeggiando il cimitero e entrando nell'area alle spalle del lago...

Qui, in cerchio ci presentiamo e cerchiamo di capire insieme cosa è un Parco. "E' un luogo verde"  "E' un posto pubblico"  "E' la casa degli animali" "Qui possiamo giocare e correre" " Ci sono un sacco di boschi" Tutte osservazioni esatte! Il Parco è tutto questo: un luogo verde, casa della Natura (piante e animali), dove noi, rispettando speciali regole, possiamo rilassarci, esplorare e anche giocare!
Oggi, insieme, proveremo a scoprire i segreti di questo luogo. E come? Aguzzando la vista, tendendo le orecchie, toccando quello che ci circonda...Insomma, saremo piccoli esploratori e i noistri strumenti saranno i 5 sensi!
Il primo senso che useremo sarà la VISTA. A coppie o da soli, dovrete andare alla ricerca, all'interno di questo prato, di tre tesori. Di tre oggetti naturali che per voi sono bellissimi. Pronti? Via!

mi curie1a1

...per scovare i tesori bisogna osservare il prato da vicino...

mi curie1a2

...nascosto nell'erba giallo-verde c'è qualche traccia dell'arrivo della primavera...

mi curie1a3

Terminato il tempo, mi raccontate che avete trovato: fiori gialli (denti di leone), erba sottile con il bordo rosso, un piccolo fiore azzurro, un fiore bianco con il centro giallo (margherite), una casetta per gli uccellini, una foglia secca marrone con i puntini neri, una foglia a forma di cuore, un legno con delle macchie gialle e verdi chiarissime, una spiga morbida e che fa il solletico, un ragno nero con le zampe piccole, delle foglie allungate che sembrano barche  e delle bacche rosse. Ah, anche dei riccoli di terra fatti dai lombrichi! E' la terra smossa da questi animali e ricca di cibo per le piante!
Bene, è giunto il momento di usare l'UDITO. Ognuno di voi dovrà scegliere un angolo del prato e, sdraiandosi, dovrà chiudere gli occhi e ascolatare... Che suoni ci riserverà il Parco?

mi curie1a4

mi curie1a5

Udite il gracchiare di una cornacchia, il cinguettio di un uccellino provenire dal folto del bosco, la risata di un picchio, il vento che muove le poche foglie sopravvissute sugli alberi, le risate di qualcuno in lontananza e il rumore del treno.
Ora proveremo a fare un esperimento: al mio tre proverete a correre. Quali suoni udite? Alla fine della corsa mi dite che tutti i suoni della natura erano coperti dal rumore dei vostri piedi sul terreno, dal frusciare delle scarpe nell'erba e dal rumore delle giacche che si scontrano.
Piccoli esploratori, è giunto il momento di usare il TATTO. Ma non solo le mani, anche la ...faccia!
A coppie dovrete scegliere un albero, salutarlo, presentarvi, abbracciarlo e appoggiare la guancia sulla sua pelle. Che sensazione provate?

mi curie1a6

Ci sono alberi freddi, alberi lisci come piastrelle, alberi pungenti, alberi morbidi, alberi umidi, alberi che fanno il solletico. La pelle degli alberi (corteccia) varia a seconda del tipo di albero. E' una sua caratteristica: un po' come ci sono bambini con i capelli biondi e bambini con i capelli castani.
Dopo un breve intervallo, ci addentriamo nel bosco e qui, avremo lo scopo di scoprire cosa nasconde la terra. Muniti di un bastone grande come la nostra mano, proveremo a scavare...cosa troveremo?

mi curie1a7

Un abitante delle terra! Un lombrico! Sta scomparendo nella terra: lasciamolo andare!

mi curie1a8

Tra le foglie scoviamo anche una strana struttura...una tonda e un'altra a punta.

mi curie1a9

Osservandola da vicino notiamo che è fatta di legno, non puzza, che è dura e non ha suono. Dovete sapere che questa è una galla. Quando la mamma insetto depone le uova su un albero, da esse iniziano ad uscire tantissimi bruchi. I bruchi hanno il solo scopo di mangiare, mangiare, mangiare, mangiare....fino a diventare ciccioni e pronti alla trasformazione in insetto adulto. Allora, la pianta per difendersi, e per evitare che i bruchi le mangino tutte le foglie, costruisce attorno alle uova delle piccole casette di legno. Quando le uova si schiudono i bruchi mangiano, mangiano, mangiano...ma solo la casetta di legno e non tutte le foglie!
Ma, riprendiamo le scavo e trovate...

mi curie1a10

...radici sottili, radici grosse e rosse, semi tondi, ghiande mangiate, ghiande marce e molli, sassi gialli, sassi grigi e...tantissimi lombrichi! Mi dite anche che la terra è dura da scavare, ma se la si prende in mano si riescono a fare delle piccole palline!
Il tempo a nostra disposizione è quasi finito, ma prima raccogliamo foglie, semi, terra e legnetti!

mi curie1a11

Questo materiale dovrete portarlo in classe, osservarlo con i 5 sensi e, scegliendo uno degi oggetti raccolti, dovrete pensare a cosa assomigliano. Cosa vi ricorda un legnetto bitorzoluto? E una foglia con le punte? E un seme con un'ala? 
Un altro compito che vi lascio è quello di inventare un nuovo senso con cui esplorare la Natura!
Prima di uscire dal bosco, però, visto il vostro impegno durante l'esplorazione, avete diritto al tatuaggio degli esploratori esperti!
Tutti uniti con il potere dell'esplorazione!

mi curie1a12

Con grande ciao salutiamo il Parco e ci incamminiamo verso il pullman. A questa primavera!

contentmap_plugin

Visite: 176