biodiversita

Quanto è bio-diverso il Parco Nord?
E possibile misurare il grado di ricchezza ambientale di una zona del bosco o di una piccola area umida?

Quest’attività verrà svolta all’interno della vasta area boscata del parco, quella più vecchia.
Oppure all'interno della nuova area naturalistico-didattica, che si trova nei pressi della Cascina Centro Parco.

Innanzitutto cercheremo di capire cosa si intenda per “biodiversità”, con l’osservazione, la ricerca, il confronto, l’elaborazione di una mappa, il calcolo.

- Quanti e quali elementi - naturali e non - sono presenti in un determinato ambiente?
- Esistono delle relazioni tra di loro?
- Questi elementi si possono riunire a loro volta in ambienti più piccoli?
- L’uomo condiziona la vita di questi elementi e dell’ambiente?

La risposta a queste domande ci porterà a valutare il grado di biodiversità dell’area che avremo preso in considerazione. Si tratterà naturalmente di una valutazione incompleta e arbitraria, ma utile per la redazione di una “carta della biodiversità” e per il confronto con il lavoro delle altre classi.

Prima dell’incontro autunnale al Parco, a scuola dovrete preparare la “mappa delle diversità della classe”.
Di che cosa si tratta? Ad esempio potrebbe essere un cartellone con l’elenco dei nomi dei componenti della classe, la ripartizione in maschi e femmine, i mesi di nascita, le altezze, i pesi, le materie preferite, la squadra per cui si tifa, il cantante preferito, ...
Come vedete, le possibilità sono molteplici e interessanti ... scegliete voi!
Ma forse, prima di svolgere questo compito, potrebbe essere utile porsi alcune domande:

- Cosa significa essere diversi?
- In che cosa siamo uguali?
- Che cosa ci accomuna?

E, in ultima analisi ...
E’ meglio essere uguali o diversi?

Attendiamo le vostre risposte!


All'interno del programma sulla biodiversità vengono fatte confluire anche altre attività ....

In particolare:
- analisi della vegetazione e realizzazione di un erbario-fogliario
- semplici censimenti animali attraverso l’osservazione di tane, nidi e tracce
- osservazione delle aree umide del Parco

In preparazione a queste attività a scuola vi chiediamo di rispondere alle seguenti domande:

- Cosa vorrei cercare? Cosa potrei cercare? Cosa potrei trovare?
- Come devo prepararmi per la ricerca? Che atteggiamento mentale dovrò adottare?
- Che cosa devo portarmi dietro? Quali attrezzi mi serviranno?

La risposta a queste domande potrà essere più o meno approfondita a seconda dell’età degli alunni.
Vi chiediamo inoltre di preparare e portare con voi la “Valigia di Talete” ovvero una borsa, scatola, contenitore, valigia, contenente:
- le mappe concettuali redatte con la classe, relative alle varie domande;
- ogni oggetto che possa essere utile alla nostra specifica ricerca: non necessariamente e solamente i classici strumenti di ricerca (lente, contenitori per la raccolta, bussola,...), ma soprattutto oggetti “poveri”, semplici, di cui proveremo a sperimentarne l’utilizzo.

Scarica il DECALOGO delle cose che si possono fare al Parco Nord, stampalo, coloralo, compilalo e consegnacelo in occasione della tua visita al parco.