accoglienza

Con un po' di ritardo arrivano finalmente all'appuntamento in fondo alla via Suzzani i ragazzi e le ragazze della 1c e 1d. 
In effetti qualcuno ha qualche difficoltà non prevista a camminare ...
Per cui mi sa che dovremo cambiare un po' il nostro programma di oggi ...

Ci spostiamo in corrispondenza del laghetto e ci mettiamo in cerchio per iniziare la nostra conoscenza e il nostro lavoro.
Visto che non potremo usare mappa, bussola e il resto ... ci dedichiamo alla storia del parco. Prima del parco, soprattutto!

La storia del parco è storia di lavoro - 1970, 1975, 1983 ... tre anni importanti per la fondazione del parco stesso e per l'inizio dei lavori.
E il 1992 è un altro anno importante ... la costruzione del primo di tutta una serie di laghetti che costituiscono oggi il sistema delle acque del Parco Nord.
E qui abbiamo vicino, appunto, il primo laghetto ... Che andiamo ad osservare ...

Ci sono un po' di animali --- germani reale, gallinelle d'acqua, una libellula, un gerride, molti pesci, qualche tartaruga ...

Terminato il breve giro di perlustrazione riformiamo il cerchio e iniziamo una riflessione sulle presenze animali che abbiamo osservato. Soprattutto sulla loro origine e provenienza (visto che abbiamo detto che siamo di fronte ad un ambiente artificiale).

Ci soffermiamo sulla tartaruga ... qui lei è presente in gran quantità, a partire, appunto, dal 1992.
E come mai?
Semplicemente perchè da quel momento chi aveva questo animale in casa se ne è liberato ... e la sua presenza massiccia ha creato grossi problemi agli animali preesistenti.
Per cui ... non comperate più tartarughe!

Facciamo merenda ...

Quindi andiamo alla ricerca di un po' di semi e frutti ...

Eccone le raccolte ...

Semi e frutti di biancospino, tiglio, quercia, rosa canina, sanguinello, noce, nocciola, fitolacca ...
Per il momento li conservo io ...

Saliamo sulla Montagnetta ... ma dalla parte più ... difficile!

Eccoci arrivati in cima, in corrispondenza del Monumento al Deportato.

Qui racconto le due storie ... della montagnetta come discarica delle scorie degli altoforni della Breda e della deportazione dei lavoratori sestesi in Germania durante la Seconda Guerra Mondiale.

Osserviamo anche le lapidi commemorative, con i nomi degli operai e delle operaie deportate ...

Facciamo una seconda raccolta di semi ... Per cui aggiungiamo i semi di acero e viburno alla raccolta precedente ...

Metto tutti i semi dentro ad una specie di seme contenitore bianco ... in occasione del nostro prossimo incontro me lo dovrete riportare - bello colorato e personalizzato - con dentro tutti i vostri progetti ... Che cosè un seme se non il progetto della pianta che verrà?

Buon rientro a scuola!

contentmap_plugin