Stampa

Eccovi! Vi raggiungo sul campo da basket dove state giocando e aspettandomi.

Entriamo nel Parco e raggiungiamo un prato al sole dove sederci e raccontarci. In classe, dopo la nostra raccolta di semi, li avete osservati, descritti, e avete scelto come albero il cilegio. Avete anche portato dei disegni su come era il Parco durante l'uscita di novembre, e altri che illustrano i vostri progetti per il futuro. Li avete anche scritti e nascosti dentro al seme scrigno che vi avevo consegnato, e decidiamo di leggerli sotto l'albero che sceglieremo.

A terra intanto ci accorgiamo di qualcosa di strano, una compagna li ha scambiati per millepiedi. Sono i fiori, o meglio infiroescenze, dei pioppi bianchi. Intorno a noi tanti arbusti sono fioriti: il crniolo, i pruni, i biancospini. Nel prato ci sono margherite e occhi della Madonna. E' proprio primavera!

 

 

Vi aspettate che anche i ciliegi siano fioriti. E se non ci ofssero ancora fiori? Li riconosciamo dalle foglie! Avete imparato che sono cuoriformi e seghettate. E se non ci fossero ancora le foglie? Dal tronco!...ma nessuno ricorda come lo ha disegnato sul quaderno.

Vi do un aiuto. E' una corteccia con delle strisce orizzonatli. Partiamo in esplorazione entrando nel bosco, e dopo poco ne troviamo tantissimi!

 

 

 

E possiamo confrontarli con altri tipi di alberi e cortecce.

 

Esplorando il bosco ci accorgiamo che ovunque ci sono gemme che stanno spuntando o si sono in parte aperte con piccole foglioline verdi.

Noi proseguiamo nella ricerca del nostro ciliegio. Ne torviamo un altro, fuori dal bosco. Ha avuto lo spazio per allargare i suoi rami ed è molto largo. Anche il tronco è cresciuto in larghezza e le righe orizzontali si vedono solo in parte.

Andiamo avanti. e continuiamo a cercare...

 

 

Gli esperti di ciliegi ne trovano forse un altro! Ci avviciniamo e ci convinciamo tutti.

 

E' un ciliegio e decidiamo che lui diventa il ciliegio della prima A!

 

Lo osserviamo per ridisegnarlo a scuola. Ci accorgiamo che è popolato da formiche e su e giù corre anche una lucertola. Per la prossima colta gli darete un nome ed inventerete un gioco da fare alla sua ombra in questo grande prato.

 

Finalmente possiamo sederci e raccontarci i vostri sogni, affidandoli idealmente anche a questo bellissimo albero.

 

I rami cqarichi di boccioli stanno per esplodere di fiori. Potreste tornare con le vostre famiglie perché a maggio sarà già sfiorito per lasciare posto ai piccoli frutti.

 

Arrivederci a maggio! E buon inizio primavera!

 

contentmap_plugin

Visite: 168